l'immagine contiene una schermata di whatsapp

Come funziona lo stato di WhatsApp? Facciamo chiarezza

L’ultimo aggiornamento di WhatsApp ha creato un po’ di scompiglio tra i nostri utenti. A sorpresa, l’app di messaggistica più usata  del mondo ha modificato la schermata, togliendo la sezione preferiti e sostituendo il pannello con una nuova schermata chiamata stato.

L’aggiornamento è avvenuto in maniera automatica da parte di WhatsApp, se ancora non notate cambiamenti, non preoccupatevi, WhatsApp sta  inviando l’aggiornamento a scaglioni.

Ma come funziona il nuovo stato di WhatsApp e come si può usare? Andiamo a scoprirlo.

Che cos’è stato di WhatsApp

Lo stato di WhatsApp è una funzione che esiste già in molte altre applicazioni. La prima applicazione a ideare questa funzione è stata snapchat, che gli diede il nome Storie. L’utente poteva raccontare la giornata con una foto, un video o una gif che scomparivano dopo 24 ore.

Facebook, la società che controlla WhatsApp, ha pensato di aggiungere tale funzione, sia nel social networkFacebook, sia nell’applicazione di messaggistica whatsapp. Per non copiare la funzione di snapchat, Facebook ha pensato bene di cambiare nome alla feature, e su WhatsApp l’ha chiamata stato.

IN WhatsApp è quindi possibile raccontare la giornata con una fotografia o un video accedendo al pulsante stato, che su iphone si trova in basso a sinistra.  Alla foto potrete allegare una breve descrizione dell’immagine o del vostro stato. Ho parlato di descrivere la vostra giornata, perchè, la particolarità di questa funzione è che dopo 24 ore viene rimosso il vostro contenuto.. Questa è proprio la principale caratteristica, WhatsApp vuole che raccontate la vostra giornata,

Sappiate che il vecchio stato in cui potevate inserire una frase come: sono stanco, sto dormendo, ecc, non esiste più. Il nuovo stato, lo ha sostituito.

Come aggiungere uno stato su WhatsApp

Dopo la teoria, passiamo alla pratica. Aprite  WhatsApp.

Per creare  nuovo stato dovete accedere al pulsante Stato. Lo trovate in basso a sinistra.

La schermata è essenziale, troverete i seguenti pulsanti:

in alto a sinistra il pulsante privacy (potete selezionare chi potrà vedere lo stato che create)

Dopo l’intestazione stato, troverete il pulsante “status”. Questo è il pulsante per aggiungere una foto o un video al vostro stato. Una volta selezionato il pulsante status è facile da trovare perchè si trova in alto a destra, si avvierà la fotocamera per registrare foto o video. Potrete anche scegliere una foto dalla libreria. Scelta la foto o video, potrete inserire una didascalia per raccontare la giornata o aggiungere pensieri alla fotografia. Il pulsante invio, in basso a destra, pubblicherà la foto nel vostro stato.

Nota bene. Essendo che la filosofia di questa funzione è raccontare la storia della vostra giornata, potrete scattare più foto nell’arco della giornata o realizzare più video. Queste verranno caricate alla fine dell’ultimo media caricato. Il risultato sarà una serie di foto e video con relativa didascalia che scorreranno come fosse una presentazione. Al termine della giornata, i contenuti verranno eliminati.

Ora abbandoniamo  il pulsante status e scendiamo nella schermata.

Sotto troviamo il pulsante il mio stato. In questa schermata sono presenti immagini e video che abbiamo realizzato, così come viene presentato ai nostri contatti WhatsApp. Come detto, se abbiamo scattato una sola foto, sarà presente solo 1 foto. Se invece abbiamo realizzato più scatti nell’arco della giornata, sarà presente una presentazione con tutte le foto scattate.

Dopo il pulsante il mio stato, troviamo l’ultima sezione, aggiornamenti. In questa sezione sono presenti tutti gli aggiornamenti di stato dei nostri contatti.  Selezionato il pulsante, si avvierà la presentazione delle immagini o partirà il video del nostro amico su whatsApp, dipende cosa ha scelto lui per raccontare la sua giornata.

La privacy  della funzione stato di WhatsApp

Molto importante e da non sottovalutare è il pulsante Privacy di WhatsApp relativo alla funzione stato. Lo troviamo in alto a sinistra, accedento a questa voce, potremo impostare la privacy del nostro stato, ovvero chi potrà vedere i nostri aggiornamenti di stato.

Entriamo in questo pulsante ed esploriamo la schermata.

Dopo privacy dello stato, troviamo una seconda intestazione molto eleoquente: chi può vedere il nostro stato? Qui sotto troviamo le opzioni che possiamo selezionare, sno:

i miei contatti (rende disponibile lo stato a tutti i vostri contatti su whatsapp)

– i miei contatti eccetto.  (qui potete scegliere quali dei vostri contatti non potranno accedere allo stato)

– condividi solo con ( in questa voce potrete scegliere quale o quali contatti della rubrica di WhatsApp potranno vedere il vostro aggiornamento di stato, tutti gli altri non potranno vedere il vostro stato)

La privacy è molto importante perchè  i contatti su whatsapp sono di solito molto eterogéni, olre a famiglia, amici potete avere colleghi, perciò impostate bene la vostra privacy dello stato se intendete usare la funzione.

che fine hanno fatto i preferiti?

I preferiti sono stati tolti. Ricordo, erano elencati i contatti che vengono chiamati più di frequente. Attualmente WatsApp sembra che abbia tolto i contatti preferiti e non sappiamo se è una scelta momentanea o definitiva.


Lascia un commento